Cif e ciaf è un piatto tradizionale italiano originario dell’Abruzzo. Per prepararlo si taglia a pezzi il maiale (generalmente guance e costine) e si fa rosolare con cipolle saltate. Quando la carne è rosolata, si aggiunge il vino bianco e le erbe aromatiche e le spezie e si fa bollire a fuoco lento.

Cif e ciaf è un piatto tradizionale italiano originario dell’Abruzzo. Per prepararlo si taglia a pezzi il maiale (generalmente guance e costine) e si fa rosolare con cipolle saltate. Quando la carne è rosolata, si aggiunge il vino bianco e le erbe aromatiche e le spezie e si fa bollire a fuoco lento.

Una volta cotto, il piatto va servito caldo nella stessa padella in cui è stato cotto, in modo che i commensali possano immergere facilmente la carne (o il pane croccante grigliato) nella salsa. Cif e ciaf è tradizionalmente preparato e servito il giorno della macellazione del maiale.

Ingredienti

 4 persone

  1. 4 patate medie
  2. 400 gr di coppa di maiale
  3. Sottaceti a piacere q.b
  4. q.b Sale
  5. q.b Pepe
  6. a piacere Carote
  7. q.b Olio Evo
  8. q.b Olio semi girasole

Taglio la coppa di maiale a dadini

La metto a cucinare con un filo di olio Evo, sale e pepe e qualche rondella di carota

Pulisco e taglio a dadini le patate e le friggo in abbondante olio bollente

Una volta fatte asciugare, inserisco tutto nella padella dove ho soffritto il fegato e aggiungo i sottaceti a piacere

A proposito di noi

Benvenuti in Paese mio Molise-Montelongo (Cb)-Mangiare con gusto-Taste and Events Blog personale !

Siamo i coniugi Blanco Michele Antonio e Colombo Antonella, siamo appassionati del gusto e prodotti tipici per hobby e amiamo il nostro paese molisano Montelongo in provincia di Campobasso. Dall’inizio del 2020 scriviamo qui regolarmente sul nostro blog di ricette e prodotti italiani e molisani e eventi feste e sagre

Per il nostro amore per i prodotti tipici, abbiamo scoperto molte altre specialità italiane. Per noi il cibo significa piacere e passione. Su questo blog abbiamo ora una ricca raccolta di ricette, che viene costantemente ampliata.E che vale la pena cucinare!

Se hai suggerimenti, domande, elogi o critiche, siamo felici di essere contattati 

direzione@paesemiomontelongo.com

ULTIMI ARTICOLI

Pasta e fagioli con le cozze dell’antica trattoria del Molise

Ingredienti per 4 persone: 450 g di fagioli borlotti ditalini n. 47 3 patate 1 kg di cozze ½ cipolla aglio un bicchiere di olio extravergine di oliva prezzemolo peperoncino sale In una pentola con 2 litri d’acqua e un pugno scarso di sale, mettere “a crudo” i fagioli borlotti (surgelati o messi a bagno da […]

Spaghetti con i carciofi del contadino molisano

SPAGHETTI CON CARCIOFIper 6 persone INGREDIENTI- 500 g di capellini- 1 barattolo da 250 g di carciofi sott’olio- 500 g di pomodori pelati- 3 cucchiai di capperi- 2 cucchiai di cipolla tritata- 1 spicchio d’aglio tritato- 1 cucchiaino di origano tritato- 1 cucchiaino di basilico tritato- 3 cucchiai di prezzemolo fresco tritato- 1/4 di litro […]

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Il minestrone-Una delle basi della cucina tradizionale italiana, il minestrone è una zuppa densa e grossa a base di verdure di stagione. Storicamente, essendo il cibo di un uomo povero risalente all’anno 30 d.C., questa zuppa in stile contadino era preparata con una purea di fagioli o una base di farro e avanzi di vari contorni (contorni) e altri pasti.

Una delle basi della cucina tradizionale italiana, il minestrone è una zuppa densa e grossa a base di verdure di stagione. Storicamente, essendo il cibo di un uomo povero risalente all’anno 30 d.C., questa zuppa in stile contadino era preparata con una purea di fagioli o una base di farro e avanzi di vari contorni (contorni) e altri pasti.

Oggi, anche se non esiste una ricetta fissa per questo piatto e ogni regione ha la sua versione, gli ingredienti più comuni includono brodo, cipolle, pomodori, sedano, carote e legumi. Le verdure vengono tagliate a pezzi e lasciate cuocere a fuoco lento per un tempo piuttosto lungo, ma non devono diventare mollicce.

Infine, pasta o riso possono essere aggiunti per completare questo piatto economico ma abbondante. A seconda del metodo di cottura, queste zuppe saporite si dividono in due categorie principali: minestrone a crudo e minestrone col soffritto. Mentre la prima versione utilizza verdure crude e spesso olio d’oliva aromatizzato all’aglio aggiunto verso la fine della cottura, il minestrone col soffritto è fatto con verdure che vengono prima saltate in burro, olio, grasso di maiale o strutto, insieme a pancetta (pancetta) e maiale scorza.

Il comfort food perfetto per riscaldare una giornata fredda, il minestrone è ancora più buono se preparato in anticipo e servito riscaldato, poiché i sapori impiegano del tempo a fondersi e approfondirsi.

Ingredienti

 4/6 porzioni

  1. 400 g zucca
  2. 300 g patate
  3. 300 g bietole
  4. 250 g fagiolini
  5. 100 g fagioli bolliti
  6. 50 g piselli surgelati
  7. 3 coste sedano
  8. 2 grosse carote
  9. 1 finocchio
  10. 1 cipolla
  11. q.b. prezzemolo
  12. q.b. basilico
  13. q.b. sale grosso
  14. Per il soffitto
  15. 4 cucchiai olio evo
  16. 1 fetta di guanciale
  17. 1 carota piccola
  18. 1/2 cipolla
  19. 1/2 costa sedano
  20. q.b. salvia
  21. q.b. maggiorana

Per prima cosa prepariamo gli ingredienti per il soffritto. Peliamo la cipolla e la carota, poi le laviamo con la costa di sedano e tagliamento tutto a pezzetti. Infine tagliamo anche il guanciale.

In una pentola alta versiamo l’olio e soffriggiamo le verdure e il guanciale per 5 minuti poi uniamo un paio di foglie di salvia e la maggiorana e continuiamo la cottura fino a quando non si saranno rosolato bene.

Nel frattempo laviamo tutte le verdure, spuntiamo i fagiolini e li tagliamo a pezzetti, togliamo il filamenti del sedano e le parti più del finocchio e li facciamo a pezzetti della stessa grandezza.

Peliamo le carote, la cipolla e la zucchina e li tagliamo a cubetti.

Sbucciamo la patata e la zucca, con un cucchiaio togliamo i semi e i filamenti di questa e tagliamo tutto a pezzetti. Infine prendiamo anche i fagioli precedentemente bolliti. (Se preferisci un minestrone meno denso, aggiungi le patate a metà cottura e i fagioli, se sono ben cotti, quasi alla fine).

Versiamo tutte le verdure dentro la pentola con il soffritto, copriamo con l’acqua tutto di un dito, uniamo il resto degli aromi.

Facciamo cuocere per 40 minuti, nel frattempo togliamo i piselli dal congelatore. Poi puliamo le bietole, togliamo le foglie esterne più rovinate, li laviamo e li tagliamo a pezzi. Trascorso il tempo li versiamo dentro al minestrone e continuiamo la cottura per mezz’ora ancora.

A fine cottura speriamo la fiamma e aggiungiamo il sale. Facciamo intiepidire il minestrone e serviamo caldo con un filo d’olio.

A proposito di noi

Benvenuti in Paese mio Molise-Montelongo (Cb)-Mangiare con gusto-Taste and Events Blog personale !

Siamo i coniugi Blanco Michele Antonio e Colombo Antonella, siamo appassionati del gusto e prodotti tipici per hobby e amiamo il nostro paese molisano Montelongo in provincia di Campobasso. Dall’inizio del 2020 scriviamo qui regolarmente sul nostro blog di ricette e prodotti italiani e molisani e eventi feste e sagre

Per il nostro amore per i prodotti tipici, abbiamo scoperto molte altre specialità italiane. Per noi il cibo significa piacere e passione. Su questo blog abbiamo ora una ricca raccolta di ricette, che viene costantemente ampliata.E che vale la pena cucinare!

Se hai suggerimenti, domande, elogi o critiche, siamo felici di essere contattati 

direzione@paesemiomontelongo.com

ULTIMI ARTICOLI

Spaghetti e gamberetti del pescatore molisano

Spaghetti e gamberetti 400 g di spaghetti, 250 g di gamberetti, 1 pomodoro maturo, 1 spicchio d’aglio, 1 bicchierino di brandy, qualche foglia di basilico, olio extravergine d’oliva, sale, pepe. Lavate i gamberetti e lessateli per 5 minuti in acqua bollente. Sbollentate il pomodoro e pelatelo, quindi tagliatelo a pezzi.  Iritate finemente l’aglio sbucciato e sminuzzate il basilico; fate imbiondire l’a glio in un tegame con un po’ d’olio, quindi innaffiatelo con il brandy prima di aggiungere il pomodoro, il basilico, una presa di sale e un pizzico di pepe.  Lasciate cuocere a fuoco moderato e quando il sugo comincia ad addensarsi unite i gamberetti, proseguendo la cottura per altri 4-5 minuti.  Lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli al dente e versateli nel tegame del condimento; rimestate con un cucchiaio di legno a fuoco viva ce, quindi servite in tavola.

Cardi agnello e uova ricetta antica molisana e pugliese

Ingredienti 500 g di polpa di spalla (o coscio di agnello) 1,5 kg di cardi 200 g di pomodori 5 uova 1 bicchiere di vino bianco prezzemolo 3 spicchi d’aglio ½ bicchiere di olio 100 g di pecorino sale pepe Preparazione del ragù: mettere in un tegame l’olio con gli spicchi d’aglio schiacciati. Unire l’agnello […]

Melanzane ripiene(chiene)ricetta antica Calabrese

Ingredienti per 4 persone 800 g di melanzane senza semi 150 g di pane raffermo 80 g di grana grattugiato 300 g di carne macinata mista vitello-maiale 120 g di provola o caciocavallo 1 l di passata di pomodoro 40 g di burro 2 uova olio extravergine d’oliva basilico aglio sale zucchero Per prima cosa […]

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Il pane cotto o pancotto è una zuppa tradizionale italiana che copre quasi tutte le regioni del paese, ma è particolarmente popolare in Veneto. Il nome significa pane cotto, riferendosi all’ingrediente chiave: il pane raffermo.

Il pane cotto o pancotto è una zuppa tradizionale italiana che copre quasi tutte le regioni del paese, ma è particolarmente popolare in Veneto. Il nome significa pane cotto, riferendosi all’ingrediente chiave: il pane raffermo.

Altri ingredienti includono erbe fresche, aglio, fagioli, acqua o brodo, peperoncino, formaggio grattugiato e verdure come zucchine, carote, sedano e cipolle. Questo semplice e confortante piatto contadino era originariamente preparato solo con pane raffermo cotto in acqua con aglio, ma col tempo, man mano che nuovi ingredienti come i pomodori si sono resi disponibili, la zuppa si è trasformata, e oggi incorpora graffette locali come verdure di stagione e formaggi.

Il pancotto va servito caldo, ed è buono anche da mangiare per i prossimi giorni, sia freddo che riscaldato.

Ingredienti

 2 persone

Passaggi

  1. Sbuccio e affetto 2 patate a spicchi.
  2. In una pentola aggiungo acqua, patate, aglio e cipolla. Porto a bollore e faccio cuocere per 15 mm minuti circa
  3. Aggiungo 4 pomodorini, 1 mazzetto di cime di rape e sale.Faccio cuocere per 5\10 minuti. Aggiungo 2 uova e le olive nere e finisco di cuocere
  4. Aggiungo il pane raffermo a cubetti Qb e faccio cuocere per pochissimi minuti. Olio extravergine di oliva a crudo

A proposito di noi

Benvenuti in Paese mio Molise-Montelongo (Cb)-Mangiare con gusto-Taste and Events Blog personale !

Siamo i coniugi Blanco Michele Antonio e Colombo Antonella, siamo appassionati del gusto e prodotti tipici per hobby e amiamo il nostro paese molisano Montelongo in provincia di Campobasso. Dall’inizio del 2020 scriviamo qui regolarmente sul nostro blog di ricette e prodotti italiani e molisani e eventi feste e sagre

Per il nostro amore per i prodotti tipici, abbiamo scoperto molte altre specialità italiane. Per noi il cibo significa piacere e passione. Su questo blog abbiamo ora una ricca raccolta di ricette, che viene costantemente ampliata.E che vale la pena cucinare!

Se hai suggerimenti, domande, elogi o critiche, siamo felici di essere contattati 

direzione@paesemiomontelongo.com

ULTIMI ARTICOLI

Coniglio (Cunigghiu) alla stimpirata cucina siciliana antica

Questo nome evocativo si potrebbe tradurre in italiano con “in agrodolce”, una modalità antica e semplice con la quale le famiglie contadine preparavano il coniglio nell’entroterra siciliano, quando praticamente in ogni casa c’erano animali da cortile di piccola taglia. Con la minor diffusione di questi piccolissimi allevamenti familiari si sono perse allo stesso tempo molte ricette come questa.

Gelatina di maiale ricetta antica molisana

Ingredienti per 4 persone 1 musetto 2 piedini di maiale 2 orecchie di maiale 2 cucchiai di aceto di vino bianco 2 cucchiai di vino cotto 50 g di cioccolato fondente tritato al coltello la scorza di 1 arancia 50 g di pinoli olio sale Mettere a bollire in una pignatta orecchie, piedi e muso […]

Capitone natalizio all’alloro ricetta molisana

Ingredienti per 4 persone 1 capitone da circa 1 kg il succo di 4 limoni 3 cucchiai di olio 3 spicchi d’aglio foglie d’alloro Spellare il capitone. Fare un’incisione intorno al collo, quindi con l’aiuto di un telo da cucina tirate la pelle fino alla coda. Eviscerare, lavare bene e tagliare il capitone a pezzi […]

Capracotta La Pezzata (prima domenica di agosto)

l vivido legame tra Capracotta e la sua tradizione pastorale rivive nella “Pezzata”, sagra dell’agnello alla brace e della pecora bollita con erbe aromatiche, attualmente una delle più importanti manifestazioni che animano l’estate molisana e che si tiene annualmente la prima domenica di agosto nella splendida cornice del pianoro di Prato Gentile richiamando migliaia di […]

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.