Polpi in purgatorio- è un delizioso piatto molisano a base di moscardini che viene lentamente stufato in una deliziosa salsa piccante arricchita con fette di cipolla. Il nero di polpo conferisce a questo piatto una consistenza cremosa e un colore tipico, mentre il peperoncino, il peperoncino piccante, gli conferisce una carica in più.🇮🇹

Polpi in purgatorio è un delizioso piatto molisano a base di moscardini che viene lentamente stufato in una deliziosa salsa piccante arricchita con fette di cipolla. Il nero di polpo conferisce a questo piatto una consistenza cremosa e un colore tipico, mentre il peperoncino, il peperoncino piccante, gli conferisce una carica in più.

Polpi in purgatorio ha un sapore migliore se servito con crostini di pane e un generoso filo d’olio extravergine d’oliva.

Ingredienti

  • polpi (piccoli) 1 kg
  • Olio (evo) 4/5 cucchiai
  • Peperoncino (piccante) 4/5 filetti
  • Cipolle (bianche medie) 2
  • Prezzemolo 1 mazzetto
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.
  • Pomodori pelati  300 g

Preparazione

  1. Dopo aver pulito e lavato per bene i nostri polipetti e dopo averli privati del rostro centrale, mettiamo sul fuoco la pentola per cucinare i nostri octopus (polipi). Mettiamo a scaldare 4/5 cucchiai di olio evo e quando questo è sufficientemente caldo uniamo il peperoncino e subito dopo la cipolla affettata sottilmente, uniamo quindi il prezzemolo, pepiamo e uniamo i polipetti. rigiriamo il tutto per alcuni minuti e aggiungiamo i pomodori pelati, saliamo, mescoliamo per bene, copriamo, abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere per circa un’ora. Togliamo il coperchio cuociamo ancora una decina di minuti per asciugare un attimo la salsa e quindi impiattiamo, e…..buon appetito

A proposito di noi

Benvenuti in Paese mio Molise-Montelongo (Cb)-Mangiare con gusto-Taste and Events Blog personale !

Siamo i coniugi Blanco Michele Antonio e Colombo Antonella, siamo appassionati del gusto e prodotti tipici per hobby e amiamo il nostro paese molisano Montelongo in provincia di Campobasso. Dall’inizio del 2020 scriviamo qui regolarmente sul nostro blog di ricette e prodotti italiani e molisani e eventi feste e sagre

Per il nostro amore per i prodotti tipici, abbiamo scoperto molte altre specialità italiane. Per noi il cibo significa piacere e passione. Su questo blog abbiamo ora una ricca raccolta di ricette, che viene costantemente ampliata.E che vale la pena cucinare!

Se hai suggerimenti, domande, elogi o critiche, siamo felici di essere contattati 

direzione@paesemiomontelongo.com

ULTIMI ARTICOLI

Pasta e fagioli con le cozze dell’antica trattoria del Molise

Ingredienti per 4 persone: 450 g di fagioli borlotti ditalini n. 47 3 patate 1 kg di cozze ½ cipolla aglio un bicchiere di olio extravergine di oliva prezzemolo peperoncino sale In una pentola con 2 litri d’acqua e un pugno scarso di sale, mettere “a crudo” i fagioli borlotti (surgelati o messi a bagno da […]

Spaghetti con i carciofi del contadino molisano

SPAGHETTI CON CARCIOFIper 6 persone INGREDIENTI- 500 g di capellini- 1 barattolo da 250 g di carciofi sott’olio- 500 g di pomodori pelati- 3 cucchiai di capperi- 2 cucchiai di cipolla tritata- 1 spicchio d’aglio tritato- 1 cucchiaino di origano tritato- 1 cucchiaino di basilico tritato- 3 cucchiai di prezzemolo fresco tritato- 1/4 di litro […]

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Polpo essiccato prodotto tipico molisano Termoli ed intera costiera molisana

Area di produzione
Termoli ed intera costiera molisana.
Caratteristiche del prodotto
Mollusco cefalopodo marino privo di
conchiglia, con corpo carnoso a sacco,
testa larga munita di becco e tentacolata.

Metodiche di lavorazione
Il polpo, che non deve superare i 500
grammi, deve essere innanzitutto svuota-
to delle viscere, dell’epatopancreas
(mmalandre) e della vescichetta del nero
nonché privato degli occhi, del beccuccio
e accuratamente lavato con acqua di
mare. 

Successivamente, allo scopo di ren-
derlo più tenero e digeribile, occorre
sbatterlo violentemente sopra una
superficie dura (scoglio o pavimento),
oppure, rigirarlo costantemente in una
pentola con un mestolo non forato fino a
frollarne le carni (arrecciature). 

In seguito va risciacquato con accuratezza, ser-
vendosi sempre di acqua di mare, e posa-
to su una spianatoia a sgocciolare senza
togliere la pelle; quindi, si infilza il polpo
alle estremità appuntite di due bacchette
di canna tagliata sottilmente e legate a
forma di croce, la cosiddetta messa incroce (a misse ‘n croce), con la testa con-
ficcata ad una delle estremità, il corpo
infisso nelle rimanenti altre ed i tentaco-
li penzolanti.

Viene, poi, esposto al sole
dopo averlo legato ad una corda tesa.
L’esposizione al sole deve essere gradua-
le e, nelle ore più calde, il prodotto va
collocato a mezz’ombra per evitare che
con la violenta disidratazione possa avve-
nire la dispersione delle proteine e bru-
ciare. Al fine di un’uniforme essiccazione
il polpo, di tanto in tanto, deve essere
rigirato sulla croce.
Quando la disidratazione è completa e
perfetta è delicatamente sfilato e riposto,
per la conservazione, in capaci cestelli di
forma rettangolare (i cestèlle) fatte di
sfoglie sottilissime di pioppo intrecciate.
Nelle cestelle viene avvolto in carta puli-
ta per proteggerlo dalla polvere e dagli
insetti. È conservato sospeso in aria per
avere la necessaria ventilazione.

Materiali e attrezzature per la prepa-
razione
Si utilizzano spianatoia, bacchette di
canna tagliate sottilmente, cestelli di
foglie di pioppo.

A proposito di noi

Benvenuti in Paese mio Molise-Montelongo (Cb)-Mangiare con gusto-Taste and Events Blog personale !

Siamo i coniugi Blanco Michele Antonio e Colombo Antonella, siamo appassionati del gusto e prodotti tipici per hobby e amiamo il nostro paese molisano Montelongo in provincia di Campobasso. Dall’inizio del 2020 scriviamo qui regolarmente sul nostro blog di ricette e prodotti italiani e molisani e eventi feste e sagre

Per il nostro amore per i prodotti tipici, abbiamo scoperto molte altre specialità italiane. Per noi il cibo significa piacere e passione. Su questo blog abbiamo ora una ricca raccolta di ricette, che viene costantemente ampliata.E che vale la pena cucinare!

Se hai suggerimenti, domande, elogi o critiche, siamo felici di essere contattati 

direzione@paesemiomontelongo.com

ULTIMI ARTICOLI

Spaghetti e gamberetti del pescatore molisano

Spaghetti e gamberetti 400 g di spaghetti, 250 g di gamberetti, 1 pomodoro maturo, 1 spicchio d’aglio, 1 bicchierino di brandy, qualche foglia di basilico, olio extravergine d’oliva, sale, pepe. Lavate i gamberetti e lessateli per 5 minuti in acqua bollente. Sbollentate il pomodoro e pelatelo, quindi tagliatelo a pezzi.  Iritate finemente l’aglio sbucciato e sminuzzate il basilico; fate imbiondire l’a glio in un tegame con un po’ d’olio, quindi innaffiatelo con il brandy prima di aggiungere il pomodoro, il basilico, una presa di sale e un pizzico di pepe.  Lasciate cuocere a fuoco moderato e quando il sugo comincia ad addensarsi unite i gamberetti, proseguendo la cottura per altri 4-5 minuti.  Lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli al dente e versateli nel tegame del condimento; rimestate con un cucchiaio di legno a fuoco viva ce, quindi servite in tavola.

Cardi agnello e uova ricetta antica molisana e pugliese

Ingredienti 500 g di polpa di spalla (o coscio di agnello) 1,5 kg di cardi 200 g di pomodori 5 uova 1 bicchiere di vino bianco prezzemolo 3 spicchi d’aglio ½ bicchiere di olio 100 g di pecorino sale pepe Preparazione del ragù: mettere in un tegame l’olio con gli spicchi d’aglio schiacciati. Unire l’agnello […]

Melanzane ripiene(chiene)ricetta antica Calabrese

Ingredienti per 4 persone 800 g di melanzane senza semi 150 g di pane raffermo 80 g di grana grattugiato 300 g di carne macinata mista vitello-maiale 120 g di provola o caciocavallo 1 l di passata di pomodoro 40 g di burro 2 uova olio extravergine d’oliva basilico aglio sale zucchero Per prima cosa […]

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.