Pasta con le sarde

ingredienti

  • 1 confezione da 500 g di pasta
  • 300 grammi di sarde in scatola (2 in questo caso da 150 gr.)
  • 2 erba cipollina o 2 cipolle medie
  • 50 gr. di uvetta
  • 50 gr. pinoli
  • 1 limone
  • 100 gr. pangrattato e 2 cucchiaini di zucchero
  • 40 gr. prezzemolo fresco tritato
  • Qualche filo di zafferano e un po ‘di finocchio
  • 4 acciughe
  • 50 ml di olio extravergine di oliva selezione aprile e il restante olio di sarde e acciughe
  • Sale e pepe nero appena macinato (a piacere)

Preparazione del sugo con sarde e acciughe

  1. Mettiamo l’olio extravergine di oliva in una casseruola e mentre si scalda, peliamo l’erba cipollina e la tagliamo finemente.
  2. Le aggiungiamo alla casseruola e le facciamo soffriggere finché non diventano dorate, circa 10 minuti a fuoco basso.
  3. Aggiungete l’uvetta che abbiamo precedentemente idratato in poca acqua calda. Questo rilascerà parte del suo succo e aggiungerà il tocco dolce della ricetta.
  4. Tritiamo le acciughe molto finemente e le aggiungiamo alla casseruola.
  5. Aggiungere i pinoli con il resto degli ingredienti, mescolare bene fino a quando non avranno un po ‘di colore e rilasciare parte del loro olio.
  6. Aggiungere le sarde in scatola e alcuni semi di finocchio.
  7. Aggiungiamo un po ‘dell’acqua di cottura della pasta (visto che stiamo preparando entrambe le cose contemporaneamente) e qualche volta, per arricchire il piatto, un po’ di vino bianco.
  8. Aggiungete qualche filo di zafferano e fate soffriggere il tutto poco a poco per altri dieci minuti circa.
  9. Condite con un pizzico di sale (ricordate che le acciughe e le sarde hanno già sale, non esagerate) e pepe nero macinato fresco.
  10. Spremiamo manualmente il limone e mescoliamo bene il tutto, unendo i sapori.
  11. Mescolate per qualche minuto senza rompere le sarde e togliete dal fuoco. Ci riserviamo di unirci alla pasta.
  12. Non ci resta che rosolare il pangrattato, operazione che richiede la nostra massima attenzione poiché può bruciare.
  13. Tritate il prezzemolo fresco e aggiungete il pangrattato, due cucchiaini di zucchero da dessert e il prezzemolo in una padella pulita.
  14. Togliamo il tutto e non appena avrà una tonalità dorata, lo togliamo dal fuoco, con due o tre minuti è più che sufficiente.

Preparazione della pasta. cucinando

Dovremmo iniziare a fare il sugo una decina di minuti prima di cuocere la pasta, così in 25 minuti sarebbe tutto pronto.

  1. Il sugo deve essere sempre pronto prima della pasta, bisogna sempre aspettare la pasta e non il contrario.
  2. La pasta che di solito si usa per questa ricetta è solitamente bucatinis (una specie di spaghetti spessi della lunghezza di spaghetti o tagliatelle) o busiates (sotto forma di lunghi cavatappi), ma lascio a voi la scelta, l’ho già preparata con i maccheroni e gli spaghetti, il risultato è altrettanto buono.
  3. Scaldare un litro d’acqua ogni 100 gr in una casseruola. della nostra pasta scelta, misura consigliata per persona. Queste proporzioni, che normalmente sono indicate sulla confezione, aiutano la pasta a non aderire.
  4. E cerca sempre di usare una casseruola grande, la più grande della tua cucina. Se cucinate la pasta tante volte sarà molto utile acquistare una casseruola per quelle occasioni, un buon investimento.
  5. Quando inizia a bollire, aggiungi 1 manciata generosa di sale, un cucchiaio raso ogni 200 grammi di pasta e semi di finocchio, oppure il finocchio fresco se puoi comprarlo o raccoglierlo dal campo. Poi aggiungiamo la pasta, sempre tutta insieme.
  6. Mescoliamo con un cucchiaio di legno in modo che non si attacchi e rimanga sciolto.
  7. Sul retro della confezione di pasta c’è il tempo di cottura, dobbiamo farci guidare da queste istruzioni perché per ogni tipo è diverso, in questo caso è di 12 minuti.
  8. Quindi otterremo quella che viene chiamata pasta “al dente” o giusta, cioè non esagerare, anche se un ottimo consiglio è di provarla quasi alla fine nel caso in cui la confezione ci inganni.
  9. Trascorso il tempo, scolare subito la pasta, unire il tutto con le sarde e spolverare con il pangrattato. Semplicemente delizioso.

ULTIMI ARTICOLI

Pasta e fagioli con le cozze dell’antica trattoria del Molise

Ingredienti per 4 persone: 450 g di fagioli borlotti ditalini n. 47 3 patate 1 kg di cozze ½ cipolla aglio un bicchiere di olio extravergine di oliva prezzemolo peperoncino sale In una pentola con 2 litri d’acqua e un pugno scarso di sale, mettere “a crudo” i fagioli borlotti (surgelati o messi a bagno da […]

Spaghetti con i carciofi del contadino molisano

SPAGHETTI CON CARCIOFIper 6 persone INGREDIENTI- 500 g di capellini- 1 barattolo da 250 g di carciofi sott’olio- 500 g di pomodori pelati- 3 cucchiai di capperi- 2 cucchiai di cipolla tritata- 1 spicchio d’aglio tritato- 1 cucchiaino di origano tritato- 1 cucchiaino di basilico tritato- 3 cucchiai di prezzemolo fresco tritato- 1/4 di litro […]

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.