POMODORI GIALLI INVERNALI (Pmdor d’viern da append’)

Chiamati pmdor d’viern da append, ovvero pomodori invernali da appendere, hanno un’origine molto antica e sono caratteristici di tutto il Molise. Hanno un colore giallo arancio, una forma tondeggiante e liscia, mentre la polpa è soda e succosa. Le piante sono alte fino a due metri e tendono a piegarsi: per questo motivo il contadino deve raccogliere i pomodori appena sono diventati gialli, prelevando l’intero racemo. A questo punto vengono legati prima a un filo di cotone e più avanti a uno spago, fino a formare un grande grappolo fatto di diversi racemi. Appesi sulle canne, le “collane” di pomodori vengono messi a riposare in luoghi asciutti e ben areati, in modo che perdano l’acqua residua senza sviluppare muffe. Così possono essere consumati lungo tutto l’inverno, utilizzandoli nelle insalate su fette di pane tostato.

Area di produzione
Intero territorio regionale.
Caratteristiche del prodotto
È una pianta erbacea annuale alta da 0,7 a
2 metri, eretta quando è giovane, ma che
tende a diventare prostrata sotto il peso
dei frutti. Il fusto e le foglie sono pube-
scenti essendo ricoperti da corti peli
ghiandolari che, quando sono strofinati,
emanano un odore caratteristico. Le
foglie sono grandi, picciolate, irregolar-
mente composte da foglioline diseguali a
lembo più o meno inciso. I fiori si forma-
no in numero variabile da 4 a 12 su infio-
rescenze a racemo che sorgono all’ascel-
la delle foglie. Il frutto è una bacca di
forma globosa liscia e di colore giallo
arancio, con polpa soda che si conserva
molto bene durante l’inverno.

Metodiche di lavorazione
I pomodori vengono raccolti avendo cura
di prelevare l’intero racemo e quando
hanno raggiunto una colorazione gialla;
vengono così legati con un filo di cotone
resistente e successivamente annodati ad
uno spago più robusto fino a formare un
grosso grappolo di circa 30 cm di lun-
ghezza che viene, così, conservato appe-
so su canne, in locali asciutti e arieggiati
per essere utilizzati in inverno sia per le
insalate che per realizzare bruschette
con l’olio novello extra vergine.
nastra con cuticola brillante se asciutta e
vischiosa se umida.
Nella parte inferiore si notano dei pori
che nell’insieme formano una massa bian-
co-giallastra che, a maturazione avanzata,
assume colore verde scuro. Polpa com-
giallastro.
Facilmente reperibile nei prati e nelle
radure da aprile ad ottobre.
Locali di lavorazione, conservazione e
stagionatura
I locali devono essere ben aerati ed
asciutti ed il prodotto può essere consu-
mato durante tutto l’anno.