ROSACHITARRA (Rosacatarre)

Area di produzione
Intero territorio Regionale, in particolare
a Larino (CB).
Caratteristiche del prodotto
Dolce raffinato e semplice per grandi
occasioni.
Metodiche di lavorazione
Le materie prime sono: uova, farina bian-
ca, olio di oliva, alcool buongusto, bicar-
bonato, miele.
Si mette sul tavoliere la farina a fontana,
si aggiungono le uova, l’olio, l’alcool e il
bicarbonato, si mescola bene il tutto al
fine di ottenere una pasta omogenea. Da
qui si tirano delle sfoglie e si tagliano a
strisce di circa due centimetri. Si prende

la striscia di pasta e, contemporaneamen-
te, con entrambi le mani si chiude la stri-
scia di pasta lasciando uno spazio di circa
2,5 centimetri. L’operazione si ripete fino
a quando non viene ultimata la striscia di
pasta. La striscia, poi viene arrotolata e
unita su se stessa fino ad ottenere una
“rosa”.
Si friggono in abbondante olio extra ver-
gine di oliva.
Infine si bagnano le rosacatarre nel miele
che in precedenza è stato sciolto sul
fuoco.
Il periodo di produzione è Natale.

Materiali e attrezzature per la prepa-
razione
Tavoliere di legno.