CARAGNOLI

Area di produzione
Basso Molise.

Caratteristiche del prodotto
Gusto delicato e fragrante; caratteristico
per la sua forma particolare elicoidale.

Metodiche di lavorazione
Le materie prime sono: farina tipo 0,
uova, olio extra vergine di oliva, miele.
Mescolare la farina con le uova fino ad
ottenere un impasto di consistenza
media; si spiana formando una sfoglia di
circa mezzo centimetro di spessore dalla
quale si ricavano delle strisce di pasta di
lunghezza doppia del bastoncino di legno
e larghe mezzo centimetro.
Ogni striscia di pasta viene arrotondata
su un piano di lavoro e avvolta ad elica sul
bastoncino di legno a partire da una delle
sue due estremità fino a coprirne i due
terzi; la restante parte di pasta viene uti-
lizzata per unire le due estremità dell’eli-
ca così formata. Infine con una leggera
pressione con il bastoncino sul pettine, si
sfila con delicatezza il dolce dal suo sup-
porto. I “caragnoli” vanno fritti in abbon-
dante olio bollente e, una volta raffredda-
ti, immersi nel miele.
I periodi di produzione sono le Festività
natalizie e il Carnevale.
Materiali e attrezzature per la prepa-
razione
Bastoncino di legno di forma tondeggian-
te, leggermente affusolato, lungo circa 20
cm ed un pettine di legno (del tipo anti-
camente usato per lavori di tessitura).