PAMPANELLA

Area di produzione
S. Martino in Pensilis (CB) e Ururi (CB).
Caratteristiche del prodotto
Carne di suino semigrassa completa di
cotenna insaporita con aromi naturali ed
abbondate peperoncino finemente maci-
nato e cotta al forno. Deve essere consu-
mata in giornata.

Metodiche di lavorazione
La materia prima è la carne di maiale del
peso di 60 – 70 Kg.
La carne viene tagliata a pezzi sul ceppo
e portata sul pianale di acciaio dove viene
condita con sale, aglio e peperoncino.
Così preparata, viene messa in un conte-
nitore di acciaio dove rimane per 6 – 7
ore in ambiente fresco.
Viene cotta nel forno a legna (o elettri-
co) a temperatura di 300° C, per due ore
circa.
Il periodo di produzione è tutto l’anno.
Materiali e attrezzature per la prepa-
razione
Pianale di legno (ceppo) per la depezza-
tura, pianale in acciaio inox, contenitore
di acciaio inox, coltelli, mannaia.
Elementi che comprovano la tradizio-
nalità
Il nome Pampanella deriva dal fatto che
anticamente, dopo la cottura, essa veniva
avvolta in foglie di fico o di vite (pampini)