Mirabello Sannitico Le laure – falò di San Giorgio (15-22 aprile)

ORIGINE Secondo la tradizione locale, l’origine dei fuochi viene collegata all’apparizione di San Giorgio che liberò il paese da un assalto di soldatesche

La cerimonia, che è da ricollegarsi ai riti antichi dell’accensione di fuochi presenti anche in altri paesi del Molise, si celebra in concomitanza con la celebrazione della festa di S. Giorgio patrono del paese. Sono centinaia i fuochi che vengono accesi sia nel centro abitato che in tutto l’agro del territorio di Mirabello, creando uno spettacolo di incredibile suggestione sulle pendici dei colli e nella vallata. I fuochi vengono accesi di sera, poco dopo l’imbrunire e si protraggono a lungo nelle strade del paese e nei pressi di tutti i casolari disseminati nelle campagne. Fra tutti campeggiano i falò preparati dall’apposito comitato nelle vicinanze della chiesa del Santo situata a circa un chilometro dal centro abitato, sull’omonimo colle.