Isernia Gli Incappucciati

La Processione del Cristo Morto è una rappresentazione legata ai riti della Settimana Santa e della Passione dell’Addolorata. Nel Molise essa è celebrata con grande solennità nelle due cittadine di Campobasso e Isernia. Infatti, uno degli eventi più interessanti, anche dal punto di vista emozionale, è la processione del Venerdì Santo che si svolge a Campobasso ed è caratterizzata da una struggente atmosfera dovuta alle toccanti note del “Teco Vorrei o Signore”.

La processione del Venerdì Santo a Campobasso trae le sue origini dalle sacre rappresentazioni del XIII secolo. La notizia storica più attendibile è possibile datarla al 1626 ed è in un “istrumento di concordia tra i Crociati e i Trinitari”: il documento fa un riferimento al Venerdì Santo.

All’inizio la processione iniziava all’alba del Venerdì Santo, partiva dalla Chiesa di S. Maria della Croce a Campobasso e rientrava verso le ore dieci; qui aveva luogo l’azione liturgica.Anticamente la “Processione del Venerdì Santo” era chiamata anche “Il mortorio di Gesù” in quanto  allusivo ad un accompagnamento da funerale.