Castel Del Giudice La Maggiolata (01 maggio)

Arriva maggio ed arrivano anche i riti legati al mese principe della primavera; vi parliamo oggi di un rito che si celebra il primo maggio a Castel del Giudice, la Maggiolata.

Al mattino presto, un gruppo di ragazzi in costume, muniti di rami di faggio (questo è il primo albero con foglie verdi che compare in questa stagione) gira per le strade ed entra nelle case cantando, per augurare un buon raccolto.

I ragazzi, dopo aver effettuato il canto de la Maggiolata, recitano in coro  “soldi in tasca e ova alla cesta: questo è un modo per chiedere offerte di cibo (soprattutto uova) e di denaro.

Giunta l’ora di pranzo è il turno degli adulti di andare in giro di casa in casa.

Con le uova raccolte dai ragazzi, i cuochi del paese preparano enormi frittate (come abbiamo visto tradizione anche di Montaquila) che, insieme a tutte le altre cibarie raccolte, vengono consumate nella piazza del centro molisano, su tavolate allestite per l’occasione.

Panini con la frittata, insaccati, caciocavalli e dolci la faranno da padrone su questa tavolata.