Ricetta del Pane 🍞

Pane comune 1 kg di farina 400 grammi di acqua 50 grammi di lievito 20 grammi di sale 10 grammi di malto o miele o zucchero

Da te quindi forma ha un unico pane di grossa pezzatura o ha più panini di piccole dimensioni quella di pane comune è una denominazione ormai desueta una volta era uno dei pene che entrava nel calmiere della spesa e il cui prezzo era imposto dallo Stato

Posizionate la farina a Fontana sulla spianatoia e Aggiungete quindi il lievito precedentemente sciolto in poca acqua tiepida filmato l’olio e il sale anch’esso disciolto in acqua procedete ad amalgamare gli ingredienti con cura e senza fretta aggiungendo l’acqua poco alla volta in modo da ottenere un impasto morbido vellutato non appiccicoso omogeneo GLI INGREDIENTI devono essere lavorati Con il palmo delle mani così da incorporare più aria possibile ottenuta la giusta consistenza la pasta di impasto prosegue per 15-30 minuti dipende molto anche dalla temperatura del luogo in cui si lavora manipolando battendo complimento con i pugni delle mani e distendendo e ripiegando su se stessa la pasta al termine dell’impasto avrà cambiato consistenza diventando morbido elastico e malleabile qualora si aggiungono sale e ingredienti diversi questi si devono amalgamare alla fine inserendoli a pezzi piccoli se si utilizzano semi di finocchio sesamo papavero conviene toscani di prima al forno caldo per 5 minuti a 180-200 gradi per esaltarne il sapore i panni che risultano ricoperti di semini sono invece state fatte a rotolare sopra di questi una volta formate spennellati con la dell’acqua dopo l’impasto il pane si lascia riposare per la prima lievitazione minimo mezz’ora in un luogo non secco dove ci sia una certa percentuale di umidità si può anche porlo in una terrina infarinata e ricoprirla con la pellicola uno straccio bagnato Perché non passi aria e la lievitazione occorre che nell’ambiente in cui viene fatto riposare la temperatura al sia Preferibilmente di 25 gradi per una vitalità dei lieviti se la temperatura fosse più fresca meglio spostare l’impasto ti basto bello e dargli la forma desiderata A questo punto si lascia riposare nuovamente il pane per la seconda lievitazione precauzioni della prima volta per un tempo variabile da 1 a 2 ore a seconda della temperatura del locale qualora lo si mette subito in forno la Tosta esterno si potrebbe seccare e ciò limiterebbe la giusta lievitazione dell’impasto dopo tempo debito procedete alla cottura del pane in forno preriscaldato a 220 gradi per circa 25 minuti volendo sapere con precisione se è cotto verificare la temperatura interna alla forma con un apposito termometro dovrà essere di circa 96 gradi centigradi

  • Minestra con le zucchine ricetta con le uova a metà tra antipasto e primo piatto
    Ingredienti per 4 persone 4 zucchine 4 pomodori 2 cipolle 100 ml di latte 4 uova 150 g di caciocavallo olio extravergine d’oliva sale Mondare e asciugare bene le zucchine, quindi tagliarle a dadini. In una padella soffriggere in olio le cipolle precedentemente tagliate alla julienne, quindi aggiungere le zucchine, i pomodori incisi e il […]
  • Cardi agnello e uova ricetta antica molisana e pugliese
    Ingredienti 500 g di polpa di spalla (o coscio di agnello) 1,5 kg di cardi 200 g di pomodori 5 uova 1 bicchiere di vino bianco prezzemolo 3 spicchi d’aglio ½ bicchiere di olio 100 g di pecorino sale pepe Preparazione del ragù: mettere in un tegame l’olio con gli spicchi d’aglio schiacciati. Unire l’agnello […]
  • Melanzane ripiene(chiene)ricetta antica Calabrese
    Ingredienti per 4 persone 800 g di melanzane senza semi 150 g di pane raffermo 80 g di grana grattugiato 300 g di carne macinata mista vitello-maiale 120 g di provola o caciocavallo 1 l di passata di pomodoro 40 g di burro 2 uova olio extravergine d’oliva basilico aglio sale zucchero Per prima cosa […]
  • Coniglio (Cunigghiu) alla stimpirata cucina siciliana antica
    Questo nome evocativo si potrebbe tradurre in italiano con “in agrodolce”, una modalità antica e semplice con la quale le famiglie contadine preparavano il coniglio nell’entroterra siciliano, quando praticamente in ogni casa c’erano animali da cortile di piccola taglia. Con la minor diffusione di questi piccolissimi allevamenti familiari si sono perse allo stesso tempo molte ricette come questa.
  • Gelatina di maiale ricetta antica molisana
    Ingredienti per 4 persone 1 musetto 2 piedini di maiale 2 orecchie di maiale 2 cucchiai di aceto di vino bianco 2 cucchiai di vino cotto 50 g di cioccolato fondente tritato al coltello la scorza di 1 arancia 50 g di pinoli olio sale Mettere a bollire in una pignatta orecchie, piedi e muso […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...