Ricetta del Pane 🍞

Pane comune 1 kg di farina 400 grammi di acqua 50 grammi di lievito 20 grammi di sale 10 grammi di malto o miele o zucchero

Da te quindi forma ha un unico pane di grossa pezzatura o ha più panini di piccole dimensioni quella di pane comune è una denominazione ormai desueta una volta era uno dei pene che entrava nel calmiere della spesa e il cui prezzo era imposto dallo Stato

Posizionate la farina a Fontana sulla spianatoia e Aggiungete quindi il lievito precedentemente sciolto in poca acqua tiepida filmato l’olio e il sale anch’esso disciolto in acqua procedete ad amalgamare gli ingredienti con cura e senza fretta aggiungendo l’acqua poco alla volta in modo da ottenere un impasto morbido vellutato non appiccicoso omogeneo GLI INGREDIENTI devono essere lavorati Con il palmo delle mani così da incorporare piĂą aria possibile ottenuta la giusta consistenza la pasta di impasto prosegue per 15-30 minuti dipende molto anche dalla temperatura del luogo in cui si lavora manipolando battendo complimento con i pugni delle mani e distendendo e ripiegando su se stessa la pasta al termine dell’impasto avrĂ  cambiato consistenza diventando morbido elastico e malleabile qualora si aggiungono sale e ingredienti diversi questi si devono amalgamare alla fine inserendoli a pezzi piccoli se si utilizzano semi di finocchio sesamo papavero conviene toscani di prima al forno caldo per 5 minuti a 180-200 gradi per esaltarne il sapore i panni che risultano ricoperti di semini sono invece state fatte a rotolare sopra di questi una volta formate spennellati con la dell’acqua dopo l’impasto il pane si lascia riposare per la prima lievitazione minimo mezz’ora in un luogo non secco dove ci sia una certa percentuale di umiditĂ  si può anche porlo in una terrina infarinata e ricoprirla con la pellicola uno straccio bagnato PerchĂ© non passi aria e la lievitazione occorre che nell’ambiente in cui viene fatto riposare la temperatura al sia Preferibilmente di 25 gradi per una vitalitĂ  dei lieviti se la temperatura fosse piĂą fresca meglio spostare l’impasto ti basto bello e dargli la forma desiderata A questo punto si lascia riposare nuovamente il pane per la seconda lievitazione precauzioni della prima volta per un tempo variabile da 1 a 2 ore a seconda della temperatura del locale qualora lo si mette subito in forno la Tosta esterno si potrebbe seccare e ciò limiterebbe la giusta lievitazione dell’impasto dopo tempo debito procedete alla cottura del pane in forno preriscaldato a 220 gradi per circa 25 minuti volendo sapere con precisione se è cotto verificare la temperatura interna alla forma con un apposito termometro dovrĂ  essere di circa 96 gradi centigradi

  • Minestra con le zucchine ricetta con le uova a metĂ  tra antipasto e primo piatto
    Ingredienti per 4 persone 4 zucchine 4 pomodori 2 cipolle 100 ml di latte 4 uova 150 g di caciocavallo olio extravergine d’oliva sale Mondare e asciugare bene le zucchine, quindi tagliarle a dadini. In una padella soffriggere in olio le cipolle precedentemente tagliate alla julienne, quindi aggiungere le zucchine, i pomodori incisi e il […]
  • Cardi agnello e uova ricetta antica molisana e pugliese
    Ingredienti 500 g di polpa di spalla (o coscio di agnello) 1,5 kg di cardi 200 g di pomodori 5 uova 1 bicchiere di vino bianco prezzemolo 3 spicchi d’aglio ½ bicchiere di olio 100 g di pecorino sale pepe Preparazione del ragĂą: mettere in un tegame l’olio con gli spicchi d’aglio schiacciati. Unire l’agnello […]
  • Melanzane ripiene(chiene)ricetta antica Calabrese
    Ingredienti per 4 persone 800 g di melanzane senza semi 150 g di pane raffermo 80 g di grana grattugiato 300 g di carne macinata mista vitello-maiale 120 g di provola o caciocavallo 1 l di passata di pomodoro 40 g di burro 2 uova olio extravergine d’oliva basilico aglio sale zucchero Per prima cosa […]
  • Coniglio (Cunigghiu) alla stimpirata cucina siciliana antica
    Questo nome evocativo si potrebbe tradurre in italiano con “in agrodolce”, una modalità antica e semplice con la quale le famiglie contadine preparavano il coniglio nell’entroterra siciliano, quando praticamente in ogni casa c’erano animali da cortile di piccola taglia. Con la minor diffusione di questi piccolissimi allevamenti familiari si sono perse allo stesso tempo molte ricette come questa.
  • Gelatina di maiale ricetta antica molisana
    Ingredienti per 4 persone 1 musetto 2 piedini di maiale 2 orecchie di maiale 2 cucchiai di aceto di vino bianco 2 cucchiai di vino cotto 50 g di cioccolato fondente tritato al coltello la scorza di 1 arancia 50 g di pinoli olio sale Mettere a bollire in una pignatta orecchie, piedi e muso […]

Pappardelle al sugo di noci

Pappardelle al sugo di noci

400 di pappardelle

30 g di burro

50 g di parmigiano

100 g di noce sgusciata

un cucchiaio di pinoli

1 spicchio d’aglio

2 cucchiai d’olio

sale e pepe

Per la delicatezza dell’aroma il sugo di noci costituisce un ottimo condimento per i tipi di pasta come va pappardelle fettuccine trenette con la possibilitĂ  di essere arricchito con fegatini o cuori di carciofo cotti al burro pescare nel mortaio o tritare finemente con La mezzaluna i pinoli assieme ai gherigli delle Noci immergendoli prima in acqua bollente per facilitare l’asportazione della pellicina li riveste soffriggere il burro e fare imbiondire il pesto di noci e pinoli che andrĂ  passato poi al setaccio aggiungere il Parmigiano grattugiato lo spicchiodaglio e amalgamare con 2 cucchiai d’acqua tiepida salare pepare e Unire infine mezzo bicchiere d’olio intanto cuocere la pasta in una abbondante acqua salata bollente scolarla piuttosto al dente condirla con il sugo di noci e abbondante parmigiano quindi servire con altro parmigiano

Sgusciare le noci e dopo avere messo i gerigli per qualche minuto in acqua bollente privateli della pellicina che le ricopre

Ponete le noci e i pinoli in un mortaio se non disponete di questo attrezzo tritate il tutto con La mezzaluna

Pestate fino a quando otterrete una crema densa e omogenea ricordando che se si usa La mezzaluna il trito deve essere piĂą che fine

in una padella Fare soffriggere il burro in cui lascerete imbiondire a fuoco moderato il pesto di noci e pinoli

passate la salsa al setaccio affinché risulti più omogeneo e raccoglietele in una terrina

aggiungere il Parmigiano grattugiato uno spicchio d’aglio tritato quindi salare e pepare a piacere

Condite il composto Con due cucchiai d’acqua calda amalgamare mescolando con un cucchiaio di legno Aggiungendo poco olio di oliva

condite con la pasta preparata le pappardelle lessate in acqua leggermente salata portando a tavola con dell’altro Parmigiano grattugiato

  • Minestra con le zucchine ricetta con le uova a metĂ  tra antipasto e primo piatto
    Ingredienti per 4 persone 4 zucchine 4 pomodori 2 cipolle 100 ml di latte 4 uova 150 g di caciocavallo olio extravergine d’oliva sale Mondare e asciugare bene le zucchine, quindi tagliarle a dadini. In una padella soffriggere in olio le cipolle precedentemente tagliate alla julienne, quindi aggiungere le zucchine, i pomodori incisi e il […]
  • Cardi agnello e uova ricetta antica molisana e pugliese
    Ingredienti 500 g di polpa di spalla (o coscio di agnello) 1,5 kg di cardi 200 g di pomodori 5 uova 1 bicchiere di vino bianco prezzemolo 3 spicchi d’aglio ½ bicchiere di olio 100 g di pecorino sale pepe Preparazione del ragĂą: mettere in un tegame l’olio con gli spicchi d’aglio schiacciati. Unire l’agnello […]
  • Melanzane ripiene(chiene)ricetta antica Calabrese
    Ingredienti per 4 persone 800 g di melanzane senza semi 150 g di pane raffermo 80 g di grana grattugiato 300 g di carne macinata mista vitello-maiale 120 g di provola o caciocavallo 1 l di passata di pomodoro 40 g di burro 2 uova olio extravergine d’oliva basilico aglio sale zucchero Per prima cosa […]
  • Coniglio (Cunigghiu) alla stimpirata cucina siciliana antica
    Questo nome evocativo si potrebbe tradurre in italiano con “in agrodolce”, una modalità antica e semplice con la quale le famiglie contadine preparavano il coniglio nell’entroterra siciliano, quando praticamente in ogni casa c’erano animali da cortile di piccola taglia. Con la minor diffusione di questi piccolissimi allevamenti familiari si sono perse allo stesso tempo molte ricette come questa.
  • Gelatina di maiale ricetta antica molisana
    Ingredienti per 4 persone 1 musetto 2 piedini di maiale 2 orecchie di maiale 2 cucchiai di aceto di vino bianco 2 cucchiai di vino cotto 50 g di cioccolato fondente tritato al coltello la scorza di 1 arancia 50 g di pinoli olio sale Mettere a bollire in una pignatta orecchie, piedi e muso […]

Maccheroni con alici

Ingredienti per 4 persone

400 gr di macceroni

400 gr di alici fresche

50 gr tonno sott’olio

200 gr di pomodori pelati

mezza cipolla

1 cucchiaio di salsa di pomodoro

mezzo bicchiere di olio

prezzemolo

basilico

sale

pepe

Dopo averle raschiate leggermente privare le alici della testa e aprire in due asportando La Lisca centrale continuando la fuoco tenue nel frattempo cuocere i maccheroni e fare scottare per 10 minuti dopo olio i pomodori pelati e tagliati a metĂ  con tira la pasta con due terzi del sugo di tonno per stare metĂ  maccheroni in una pirofila quindi distribuire sopra le alici pomodori ricoprire con la pasta e sugo di Marta e porre in forno caldo per 5 minuti

Raschiate e private della testa le alici quindi apritele in due diliscatele e dopo averle ben lavate fatele dorare in poco olio per circa 10 minuti

dopo aver posto le alici su un piatto versate nello stesso tegame ma ancora un po’ d’olio in cui farete rosolare la cipolla tagliata sottilmente

Quando si sarĂ  imbiondita Aggiungete un cucchiaio di salsa di pomodoro un po’ d’acqua Sale e Pepe quindi lasciate cuocere a fuoco basso

passati 15 minuti unite una cucchiaiata di basilico tritato 2 di prezzemolo e il tonno sott’olio sminuzzato facendo insaporire il tutto per alcuni minuti

In una padella a parte fate scottare per 10 minuti a fiamma alta i pomodori pelati privati dei semi e divisi a metĂ 

dopo avergli fatto lessare i maccheroni in in abbondante acqua salata scolateli molto bene e conditeli con circa due terzi della salsa a base di tonno

Disponete in una pirofila metĂ  quantitĂ  di pasta e distribuite su questa le alici e filetti di pomodoro

ricoprite con la pasta rimanente e il resto del sugo quindi ponete in forno caldo per 5 minuti

  • Minestra con le zucchine ricetta con le uova a metĂ  tra antipasto e primo piatto
    Ingredienti per 4 persone 4 zucchine 4 pomodori 2 cipolle 100 ml di latte 4 uova 150 g di caciocavallo olio extravergine d’oliva sale Mondare e asciugare bene le zucchine, quindi tagliarle a dadini. In una padella soffriggere in olio le cipolle precedentemente tagliate alla julienne, quindi aggiungere le zucchine, i pomodori incisi e il […]
  • Cardi agnello e uova ricetta antica molisana e pugliese
    Ingredienti 500 g di polpa di spalla (o coscio di agnello) 1,5 kg di cardi 200 g di pomodori 5 uova 1 bicchiere di vino bianco prezzemolo 3 spicchi d’aglio ½ bicchiere di olio 100 g di pecorino sale pepe Preparazione del ragĂą: mettere in un tegame l’olio con gli spicchi d’aglio schiacciati. Unire l’agnello […]
  • Melanzane ripiene(chiene)ricetta antica Calabrese
    Ingredienti per 4 persone 800 g di melanzane senza semi 150 g di pane raffermo 80 g di grana grattugiato 300 g di carne macinata mista vitello-maiale 120 g di provola o caciocavallo 1 l di passata di pomodoro 40 g di burro 2 uova olio extravergine d’oliva basilico aglio sale zucchero Per prima cosa […]
  • Coniglio (Cunigghiu) alla stimpirata cucina siciliana antica
    Questo nome evocativo si potrebbe tradurre in italiano con “in agrodolce”, una modalità antica e semplice con la quale le famiglie contadine preparavano il coniglio nell’entroterra siciliano, quando praticamente in ogni casa c’erano animali da cortile di piccola taglia. Con la minor diffusione di questi piccolissimi allevamenti familiari si sono perse allo stesso tempo molte ricette come questa.
  • Gelatina di maiale ricetta antica molisana
    Ingredienti per 4 persone 1 musetto 2 piedini di maiale 2 orecchie di maiale 2 cucchiai di aceto di vino bianco 2 cucchiai di vino cotto 50 g di cioccolato fondente tritato al coltello la scorza di 1 arancia 50 g di pinoli olio sale Mettere a bollire in una pignatta orecchie, piedi e muso […]

Budino di fichi

Tempo di cottura: 8 minuti
Tempo di preparazione: 20 minuti
Vino consigliato:
Porzioni: Per 4 persone:
Ingredienti: 400 gr di fichi maturi
½ litro di latte
4 tuorli
1 cucchiaio di farina
250 ml di panna fresca
scorza di 1 limone
1 cucchiaio di zucchero (meglio utilizzare zucchero a velo)

Preparazione: Cuocere per 8 minuti, mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi , il latte, lo zucchero, la scorza di limone, i tuorli, la farina e la vanillina. Togliere dal fuoco, fare raffreddare e togliere la scorza del limone. Montare la panna e riporre in frigo. Pelare e tagliare i fichi a metĂ , disporli sul fondo di uno stampo giĂ  inumidito, per evitare che il composto si attacchi. Aggiungere la panna alla crema e mescola dolcemente; versare il composto nello stampo (sopra i fichi), e mettere in frigo per almeno 4 ore. Una volta tolto dal frigo, estrarre il budino dallo stampo, capovolgendolo su un piatto di portata, e decorare a piacimento.

  • Minestra con le zucchine ricetta con le uova a metĂ  tra antipasto e primo piatto

    Ingredienti per 4 persone

    4 zucchine

    4 pomodori

    2 cipolle

    100 ml di latte

    4 uova

    150 g di caciocavallo

    olio extravergine d’oliva

    sale

    Mondare e asciugare bene le zucchine, quindi tagliarle a dadini. In una padella soffriggere in olio le cipolle precedentemente tagliate alla julienne, quindi aggiungere le zucchine, i pomodori incisi e il sale, e lasciar cuocere le verdure coperte a fuoco basso. A cottura terminata aggiungere il latte; nel frattempo sbattere le uova con un po’ di sale e il caciocavallo precedentemente grattugiato. Versare sulle zucchine e i pomodori e mescolare fino a quando le uova non si rapprendono.

  • Cardi agnello e uova ricetta antica molisana e pugliese

    Ingredienti 500 g di polpa di spalla (o coscio di agnello) 1,5 kg di cardi 200 g di pomodori 5 uova 1 bicchiere di vino bianco prezzemolo 3 spicchi d’aglio ½ bicchiere di olio 100 g di pecorino sale pepe Preparazione del ragù: mettere in un tegame l’olio con gli spicchi d’aglio schiacciati. Unire l’agnello tagliato a pezzetti da spezzatino. Aggiungere sale e pepe e, una volta rosolato bene, sfumare con il vino. Aggiungere i pomodori a pezzi, il prezzemolo tritato e, se necessario, aggiungere acqua per raggiungere una consistenza cremosa e non troppo solida. Lasciar cuocere a fuoco basso. Pulire i cardi, tagliarli a pezzi e lessarli al dente. Condire i cardi con il pecorino grattugiato, pepe e il sugo dell’agnello. Sistemare i cardi in un tegame alto; aggiungere anche i pezzetti di carne. Far cuocere per qualche minuto, aggiungere le uova sbattute con il formaggio, prezzemolo tritato e pepe. Mescolare fino a quando le uova non cominceranno a rapprendersi per poi servire subito.

  • Melanzane ripiene(chiene)ricetta antica Calabrese

    Ingredienti per 4 persone

    800 g di melanzane senza semi

    150 g di pane raffermo

    80 g di grana grattugiato

    300 g di carne macinata mista vitello-maiale

    120 g di provola o caciocavallo

    1 l di passata di pomodoro

    40 g di burro

    2 uova

    olio extravergine d’oliva

    basilico aglio sale zucchero

    Per prima cosa tagliare a metà le melanzane, sbollentarle 3 minuti e lasciarle raffreddare; una volta tiepide, con un cucchiaio svuotarle per circa la metà del loro peso e tritare la loro polpa estratta con un coltello. In due padelle diverse saltare in una la polpa tritata delle melanzane, aggiustando di sale e soffriggendola con dell’olio, e nell’altra il macinato misto con il burro, a fuoco molto vivo, lasciando dorare bene la carne e perdere tutta la sua acqua. In un terzo pentolino preparare la salsa con il pomodoro, una punta di zucchero (facoltativa, se il pomodoro risulta acido) e il basilico che deve essere abbondante e sminuzzato con le mani; aggiustare di sale e aggiungere un bicchiere d’acqua, lasciando prendere bollore e mantenerlo per 5 minuti. Nel frattempo preparare anche gli altri ingredienti: tritare la provola e privare il pane della crosta, bagnarlo in acqua o latte, strizzarlo sbriciolandolo. Mescolare poi il pane con il grana, le uova, la provola, la polpa delle melanzane e la carne, una volta rosolata e persa la sua acqua, completando con ulteriore basilico tritato; mescolare benissimo il tutto, assaggiare e regolare di sale se necessario. In ogni barchetta di melanzana aggiungere un cucchiaio di salsa e mezzo cucchiaio di grana grattugiato, riempire con il composto preparato e sistemarle in una pirofila dove possono stare non troppo larghe, completando con la salsa precedente posta sul fondo della teglia, uno spicchio d’aglio schiacciato e ancora basilico. Infornare a 200 °C per 40 minuti, finché in superficie si sarà formata una bella crosta dorata e la salsa sarà ristretta.

  • Coniglio (Cunigghiu) alla stimpirata cucina siciliana antica

    Ingredienti per 4 persone

    1 coniglio da circa 1,5 kg

    2 bicchieri di vino rosso

    2 cipolle

    4 coste di sedano prese dall’interno

    3 foglie d’alloro

    4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

    12-15 olive verdi

    40 g di uvetta

    40 g di pinoli

    1 cucchiaio di capperi sotto sale

    60 g di aceto di vino rosso

    1 cucchiaio di zucchero

    farina

    sale pepe

    Svuotare il coniglio dalle interiora, lavarlo bene e tagliarlo in 8 pezzi, scartando la testa e la parte terminale delle zampe; lavarlo ancora finché l’acqua esce limpida, quindi lasciarlo asciugare bene. Nel frattempo versare il vino in una casseruola piccola, unire le foglie di alloro, una cipolla a fette e qualche grano di pepe. Dopo un minuto dall’ebollizione togliere la casseruola dal fuoco e lasciar raffreddare questa marinata per poi versarla sul coniglio disposto in una ciotola dal fondo piatto e i bordi alti. Lasciare i pezzi di coniglio in infusione per qualche ora, quindi scolarli, asciugarli e infarinarli. Scaldare l’olio in un tegame e lasciar rosolare i pezzi di coniglio a fuoco medio su tutti i lati di ogni pezzo; quando la doratura sarà uniforme toglierli dal tegame e metterci l’altra cipolla tritata, il sedano (che deve essere preso dalle coste interne) anch’esso tritato, le olive snocciolate, i capperi dissalati, i pinoli e l’uvetta sciacquata. Mettere nuovamente il coniglio nel tegame, salare, pepare e lasciarlo insaporire per pochi minuti. Scaldare l’aceto, sciogliervi dentro lo zucchero e versarlo sul coniglio. Una volta inseriti tutti gli ingredienti mescolare, coprire e lasciar cuocere a fuoco dolce per 1 ora circa o anche di meno, comunque fino a quando le carni del coniglio saranno tenere, aggiungendo acqua calda nel caso servisse.

  • Gelatina di maiale ricetta antica molisana

    Ingredienti per 4 persone

    1 musetto

    2 piedini di maiale

    2 orecchie di maiale

    2 cucchiai di aceto di vino bianco

    2 cucchiai di vino cotto

    50 g di cioccolato fondente tritato al coltello

    la scorza di 1 arancia

    50 g di pinoli

    olio sale

    Mettere a bollire in una pignatta orecchie, piedi e muso del maiale. Far restringere il brodo senza aggiungere acqua. Quando il brodo è ristretto e la carne ben cotta, mettere il brodo in una zuppiera. A brodo freddo, sgrassare la superficie. Mettere a sciogliere la gelatina ottenuta in una casseruola sul fuoco. Aggiungere l’aceto, il vincotto, un poco di cioccolatta pistata (cioccolato a pezzetti), cortecce di Portogallo (scorza d’arancia), pignuoli (pinoli) e la carne bollita privata della pelle e sfilacciata. Ungere una terrina con l’olio e mettere il brodo al suo interno. Lasciar rapprendere e servire.

Festa di San Rocco 2021 Montelongo CB foto e video

https://www.facebook.com/groups/paesemiomontelongo/permalink/620000592716639/

  • Minestra con le zucchine ricetta con le uova a metĂ  tra antipasto e primo piatto
    Ingredienti per 4 persone 4 zucchine 4 pomodori 2 cipolle 100 ml di latte 4 uova 150 g di caciocavallo olio extravergine d’oliva sale Mondare e asciugare bene le zucchine, quindi tagliarle a dadini. In una padella soffriggere in olio le cipolle precedentemente tagliate alla julienne, quindi aggiungere le zucchine, i pomodori incisi e il […]
  • Cardi agnello e uova ricetta antica molisana e pugliese
    Ingredienti 500 g di polpa di spalla (o coscio di agnello) 1,5 kg di cardi 200 g di pomodori 5 uova 1 bicchiere di vino bianco prezzemolo 3 spicchi d’aglio ½ bicchiere di olio 100 g di pecorino sale pepe Preparazione del ragĂą: mettere in un tegame l’olio con gli spicchi d’aglio schiacciati. Unire l’agnello […]
  • Melanzane ripiene(chiene)ricetta antica Calabrese
    Ingredienti per 4 persone 800 g di melanzane senza semi 150 g di pane raffermo 80 g di grana grattugiato 300 g di carne macinata mista vitello-maiale 120 g di provola o caciocavallo 1 l di passata di pomodoro 40 g di burro 2 uova olio extravergine d’oliva basilico aglio sale zucchero Per prima cosa […]
  • Coniglio (Cunigghiu) alla stimpirata cucina siciliana antica
    Questo nome evocativo si potrebbe tradurre in italiano con “in agrodolce”, una modalità antica e semplice con la quale le famiglie contadine preparavano il coniglio nell’entroterra siciliano, quando praticamente in ogni casa c’erano animali da cortile di piccola taglia. Con la minor diffusione di questi piccolissimi allevamenti familiari si sono perse allo stesso tempo molte ricette come questa.
  • Gelatina di maiale ricetta antica molisana
    Ingredienti per 4 persone 1 musetto 2 piedini di maiale 2 orecchie di maiale 2 cucchiai di aceto di vino bianco 2 cucchiai di vino cotto 50 g di cioccolato fondente tritato al coltello la scorza di 1 arancia 50 g di pinoli olio sale Mettere a bollire in una pignatta orecchie, piedi e muso […]

Risotto Alla Melagrana

Porzioni:6

Ingredienti

350 G Riso

1 Cipolla Bianca

Olio D’oliva Extra-vergine

50 G Speck

1 Bicchiere Vino Bianco Secco

150 Cl Brodo Vegetale

1 Melagrana Di 450 G

20 G Burro

Formaggio Parmigiano Grattugiato

Sale Pepe Bianco

Preparazione Ricavare i chicchi dalla melagrana, cercando di eliminare i filamenti biancastri. Tritare la cipolla e farla stufare dolcemente in poco olio. Aggiungere un mestolo di brodo e lasciar asciugare a fuoco dolce. Unire lo speck a filetti minuscoli e far insaporire per qualche istante. Calare il riso nel fondo di cipolla e speck, tostarlo per un paio di minuti a fuoco vivace rigirandolo col cucchiaio di legno, quindi sfumare col vino. Portare a cottura il risotto come d’abitudine. Qualche minuto prima di togliere il tegame dal fuoco, unire i chicchi di melagrana. Spegnere la fiamma, insaporite con una macinata di pepe e mantecate con burro e parmigiano. Tenete da parte qualche chicco di melagrana per decorare: facile e di grande effetto visivo, il piatto si presta per le occasioni eleganti.

  • Minestra con le zucchine ricetta con le uova a metĂ  tra antipasto e primo piatto
    Ingredienti per 4 persone 4 zucchine 4 pomodori 2 cipolle 100 ml di latte 4 uova 150 g di caciocavallo olio extravergine d’oliva sale Mondare e asciugare bene le zucchine, quindi tagliarle a dadini. In una padella soffriggere in olio le cipolle precedentemente tagliate alla julienne, quindi aggiungere le zucchine, i pomodori incisi e il […]
  • Cardi agnello e uova ricetta antica molisana e pugliese
    Ingredienti 500 g di polpa di spalla (o coscio di agnello) 1,5 kg di cardi 200 g di pomodori 5 uova 1 bicchiere di vino bianco prezzemolo 3 spicchi d’aglio ½ bicchiere di olio 100 g di pecorino sale pepe Preparazione del ragĂą: mettere in un tegame l’olio con gli spicchi d’aglio schiacciati. Unire l’agnello […]
  • Melanzane ripiene(chiene)ricetta antica Calabrese
    Ingredienti per 4 persone 800 g di melanzane senza semi 150 g di pane raffermo 80 g di grana grattugiato 300 g di carne macinata mista vitello-maiale 120 g di provola o caciocavallo 1 l di passata di pomodoro 40 g di burro 2 uova olio extravergine d’oliva basilico aglio sale zucchero Per prima cosa […]
  • Coniglio (Cunigghiu) alla stimpirata cucina siciliana antica
    Questo nome evocativo si potrebbe tradurre in italiano con “in agrodolce”, una modalità antica e semplice con la quale le famiglie contadine preparavano il coniglio nell’entroterra siciliano, quando praticamente in ogni casa c’erano animali da cortile di piccola taglia. Con la minor diffusione di questi piccolissimi allevamenti familiari si sono perse allo stesso tempo molte ricette come questa.
  • Gelatina di maiale ricetta antica molisana
    Ingredienti per 4 persone 1 musetto 2 piedini di maiale 2 orecchie di maiale 2 cucchiai di aceto di vino bianco 2 cucchiai di vino cotto 50 g di cioccolato fondente tritato al coltello la scorza di 1 arancia 50 g di pinoli olio sale Mettere a bollire in una pignatta orecchie, piedi e muso […]

Orecchiette rucola e pancetta

Orecchiette rucola e pancetta

Ingredienti (per 4 persone)

orecchiette 400 g

due mazzetti di rucola

pancetta 80 g

parmigiano reggiano grattugiato

4 cucchiai olio

2 cucchiai pomodori pelati

350 g sale

pepe

Preparazione Mondate la rucola, eliminate le foglie rovinate e lavatela piĂą volte in acqua fredda; poi fatela sbollentare per qualche minuto in acqua adeguatamente salata in ebollizione, quindi scolatela. Fate rosolare la pancetta tagliata a dadini nell’olio, unite i pomodori pelati schiacciati con la forchetta, condite con poco sale e un po’ di pepe macinato al momento, rimescolate e lasciate restringere il sughetto a calore moderato. Solo alcuni minuti prima di spegnere il fuoco, incorporatevi la rucola spezzettata grossolanamente. Fate nel frattempo cuocere le orecchiette in abbondante acqua salata in ebollizione, scolatele al dente, versatele direttamente nel recipiente contenente il condimento appena preparato, rimescolate, lasciatele insaporire, quindi spolverizzate con il parmigiano reggiano grattugiato e infine servite subito in tavola.

  • Minestra con le zucchine ricetta con le uova a metĂ  tra antipasto e primo piatto
    Ingredienti per 4 persone 4 zucchine 4 pomodori 2 cipolle 100 ml di latte 4 uova 150 g di caciocavallo olio extravergine d’oliva sale Mondare e asciugare bene le zucchine, quindi tagliarle a dadini. In una padella soffriggere in olio le cipolle precedentemente tagliate alla julienne, quindi aggiungere le zucchine, i pomodori incisi e il […]
  • Cardi agnello e uova ricetta antica molisana e pugliese
    Ingredienti 500 g di polpa di spalla (o coscio di agnello) 1,5 kg di cardi 200 g di pomodori 5 uova 1 bicchiere di vino bianco prezzemolo 3 spicchi d’aglio ½ bicchiere di olio 100 g di pecorino sale pepe Preparazione del ragĂą: mettere in un tegame l’olio con gli spicchi d’aglio schiacciati. Unire l’agnello […]
  • Melanzane ripiene(chiene)ricetta antica Calabrese
    Ingredienti per 4 persone 800 g di melanzane senza semi 150 g di pane raffermo 80 g di grana grattugiato 300 g di carne macinata mista vitello-maiale 120 g di provola o caciocavallo 1 l di passata di pomodoro 40 g di burro 2 uova olio extravergine d’oliva basilico aglio sale zucchero Per prima cosa […]
  • Coniglio (Cunigghiu) alla stimpirata cucina siciliana antica
    Questo nome evocativo si potrebbe tradurre in italiano con “in agrodolce”, una modalità antica e semplice con la quale le famiglie contadine preparavano il coniglio nell’entroterra siciliano, quando praticamente in ogni casa c’erano animali da cortile di piccola taglia. Con la minor diffusione di questi piccolissimi allevamenti familiari si sono perse allo stesso tempo molte ricette come questa.
  • Gelatina di maiale ricetta antica molisana
    Ingredienti per 4 persone 1 musetto 2 piedini di maiale 2 orecchie di maiale 2 cucchiai di aceto di vino bianco 2 cucchiai di vino cotto 50 g di cioccolato fondente tritato al coltello la scorza di 1 arancia 50 g di pinoli olio sale Mettere a bollire in una pignatta orecchie, piedi e muso […]