Granita al limone

Ingredienti e preparazione

In una casseruola sul fuoco metto 160 g di zucchero con 1,5 dl d’acqua e la scorza di 3 limoni.

Portato a ebollizione, spengo il fuoco e lascio raffreddare.

Filtro ed eliminate la scorza. Aggiungo 3,5 dl di succo di limone e versate il tutto in un recipiente,mettendolo nel freezer per 2 ore.

Frullo il composto per rompere i cristalli di ghiaccio,lo rimetto nel recipiente e quindi nel congelatore ancora per 1 ora.

Distribuisco la granita facendo in modo che non risulti ghiacciata.

A piacere,distribuisco la granita direttamente all’interno di limoni precedentemente svuotati.

Si ritiene che la granita al limone sia stata una delle prime versioni di questa specialità siciliana surgelata. La granita al limone è fatta con succo di limone, acqua e zucchero, mentre la scorza di limone è spesso usata come aromatizzante. La combinazione viene congelata e poi mescolata con una forchetta per rompere parzialmente i cristalli di ghiaccio e dare alla granita la sua caratteristica consistenza granulare.

Come altri tipi di granita, questa versione al limone è spesso accompagnata da una brioche siciliana (brioscia), e sebbene sia comunemente gustata come dessert rinfrescante, i siciliani preferiscono gustarla come dolce colazione.

Questo classico semicongelato siciliano è l’ideale per rinfrescarti durante le canine dell’estate. Viene servito in tutta l’isola e tradizionalmente apprezzato a colazione insieme a un espresso e una brioche. La granita è fatta con acqua, zucchero e succo di frutta o vari altri aromi.

A volte viene confuso con il sorbetto, anche se la granita ha una consistenza molto più granulosa, da cui il nome, mentre le sue origini possono essere fatte risalire alla dolce bevanda araba fredda sharbāt che fu introdotta in Sicilia durante la dominazione araba. Tuttavia, la granita tradizionale non è semplicemente refrigerata, ma quasi congelata, infatti un tempo era chiamata rattata (lett. Grattugiata) e veniva prodotta utilizzando la neve e il ghiaccio dell’Etna che venivano raccolti durante l’inverno, poi conservati nelle grotte di montagna.

Fino all’inizio del XX secolo e all’avvento dei primi gelatieri italiani, questo era l’unico modo per preparare questo dolce gelato. Alcune delle interpretazioni italiane moderne preferite di questa antica ricetta includono il limone siciliano dolce e le varietà piccanti di arancia rossa.

Con altri gusti come il ricco espresso, la mandorla o anche quelli addizionati con deliziosi liquori, le possibilità per la granita sono apparentemente infinite.

A proposito di noi

Benvenuti in Paese mio Molise-Montelongo (Cb)-Mangiare con gusto-Taste and Events Blog personale !

Siamo i coniugi Blanco Michele Antonio e Colombo Antonella, siamo appassionati del gusto e prodotti tipici per hobby e amiamo il nostro paese molisano Montelongo in provincia di Campobasso. Dall’inizio del 2020 scriviamo qui regolarmente sul nostro blog di ricette e prodotti italiani e molisani e eventi feste e sagre

Per il nostro amore per i prodotti tipici, abbiamo scoperto molte altre specialità italiane. Per noi il cibo significa piacere e passione. Su questo blog abbiamo ora una ricca raccolta di ricette, che viene costantemente ampliata.E che vale la pena cucinare!

Se hai suggerimenti, domande, elogi o critiche, siamo felici di essere contattati 

direzione@paesemiomontelongo.com

ULTIMI ARTICOLI

Pasta e fagioli con le cozze dell’antica trattoria del Molise

Ingredienti per 4 persone: 450 g di fagioli borlotti ditalini n. 47 3 patate 1 kg di cozze ½ cipolla aglio un bicchiere di olio extravergine di oliva prezzemolo peperoncino sale In una pentola con 2 litri d’acqua e un pugno scarso di sale, mettere “a crudo” i fagioli borlotti (surgelati o messi a bagno da […]

Spaghetti con i carciofi del contadino molisano

SPAGHETTI CON CARCIOFIper 6 persone INGREDIENTI- 500 g di capellini- 1 barattolo da 250 g di carciofi sott’olio- 500 g di pomodori pelati- 3 cucchiai di capperi- 2 cucchiai di cipolla tritata- 1 spicchio d’aglio tritato- 1 cucchiaino di origano tritato- 1 cucchiaino di basilico tritato- 3 cucchiai di prezzemolo fresco tritato- 1/4 di litro […]

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...