Lago di Occhito

Un invaso artificiale creato con un sbarramento sul Fiume Fortore, che divide il Molise dalla Puglia, e fa parte del complesso degli impianti per l’irrigazione di un comprensorio di 143 mila ettari di terreni lungo il corso vallivo del fiume Fortore e nella pianura del Tavoliere, compresi nel perimetro del Consorzio per la Bonifica della Capitanata. Il serbatoio effettua l’accumulo stagionale dei deflussi del bacino sotteso in un lago artificiale dalla superficie di 13 Kmq ed ha una capacità totale di 333 milioni di mc., di cui 250 milioni utili. Il bacino imbrifero sotteso è di 1012 Kmq.
La diga ha una altezza di circa 60 m.
A ridosso della imponente diga si rimane ammirati nello scoprire tra valli e monti la vasta distesa d’acqua costituita dall’invaso artificiale, visto lo scenario incantevole ricco di boschi sulle pendici del lago.
Il lago di Occhito è classificato come zona umida secondo la classificazione ufficiale della Convenzione di Ramsar, entrata in vigore in Italia nel 1977: la Convenzione ha come scopo principale la protezione e conservazione delle Zone Umide.
FAUNA
Nella zona del lago è possibile osservare un gran numero di uccelli, per lo più migratori, che hanno scelto il lago come tappa nei loro spostamenti.
Tra di essi si trovano il germano reale, la canapiglia, il fischione, il mestolone, la moretta, il moriglione, la folaga, l’oca selvatica, l’oca lombardella, l’oca granaiola, il cormorano.

One thought on “Lago di Occhito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...