Castel San Vincenzo

CASTEL SAN VINCENZO

Castel San Vincenzo vivono appena500 persone, è un piccolo paesino sospeso nel tempo, dove il medioevo dà il meglio di sé. Il borgo, adagiato su un costone di roccia a oltre 700 metri d’altezza, ha lo sguardo puntato sull’incredibile lago, simbolo della città: il Lago di Castel San Vincenzo, uno specchio d’acqua che non sembra artificiale, una meraviglia color turchese circondato da boschi in cui si specchiano le vette delle Mainarde. 

Il paese merita una sosta anche per l’antica Abbazia di San Vincenzo al Volturno, una delle più importanti del medioevo. L’abbazia sorgeva non troppo distante dalle sorgenti del Volturno, sulla Piana di Rocchetta. Risale all’inizio del VIII secolo d.C. e nel corso del tempo divenne uno dei più importanti complessi monastici d’Europa, trovandosi in una posizione strategica, al confine tra il regno dei Franchi a nord e il regno dei Longobardi a sud.

Cosa c’è da vedere a Castel San Vincenzo? Ecco una selezione di cose da non perdere

  • Abbazia di San Vincenzo al Volturno
  • Cripta di Epifanio
  • Ponte della Zingara
  • Cripta di Giosuè
  • Sala dei Profeti
  • Cappella di Santa Restituta.
  • Fontana Fraterna 
  • Chiesa di San Francesco
  • Chiesa di Santa Maria Assunta
  • Chiesa di Santa Chiara
  • Cattedrale 
  • Palazzo del Municipio 

LAGO DI CASTEL SAN VINCENZO 

Il Lago di Castel San Vincenzo è uno specchio color turchese su cui si specchiano le imponenti vette delle Mainarde. Si tratta di un lago artificiale realizzato verso la fine degli anni ’50 per scopi idroelettrici. È alimentato dai torrenti della Montagna Spaccata, dei comuni vicini di Alfedena e Barrea. Le acque dei torrenti alimentano le centrali Enel di Pizzone, di Rocchetta a Volturno e di Colli a Volturno. 

A vederlo non vi sembrerà di origine artificiale, è perfettamente incastonato nel paesaggio circostante, fatto di montagne e boschi. In prossimità del lago è presente un’area attrezzata per il camping. 

Il lago è balneabile ed è caratterizzato da sponde sabbiose. L’area sulle sponde del lago è attrezzata, qui potrete anche noleggiare barche, pedalò e biciclette per le escursioni. Potrete anche pescare, fare sport d’acqua ed equitazione, potrete noleggiare una bici e scoprire il paesaggio incontaminato nei dintorni. Per pescare nel Lago di Castel San Vincenzo avrete bisogno di una licenza di pesca e di un permesso rilasciato dall’Associazione di pesca del Molise.

Pasta e fagioli con le cozze dell’antica trattoria del Molise

Ingredienti per 4 persone: 450 g di fagioli borlotti ditalini n. 47 3 patate 1 kg di cozze ½ cipolla aglio un bicchiere di olio extravergine di oliva prezzemolo peperoncino sale In una pentola con 2 litri d’acqua e un pugno scarso di sale, mettere “a crudo” i fagioli borlotti (surgelati o messi a bagno da […]

Pasta dorata al forno dell’antica trattoria molisana Italia paese mio

Ingredienti per 6 persone: 450 g di pasta 100 g di burro 100 g di parmigiano reggiano grattugiato 1 bicchiere di latte 2 uova noce moscata sale e pepe Lessate la pasta in abbondante acqua salata e scolatele al dente. Condite la pasta con burro e parmigiano reggiano grattugiato e spolverate con pepe e noce […]

Pasta fresca al ragù rustico dell’antica trattoria molisana Italia paese mio

Ingredienti per 6 persone: 450 g di fusilli freschi 500 g di pomodoro 300 g di polpa di manzo 200 g di cipolla 80 g di olio extravergine di oliva 1 cucchiaino di paprika 2 spicchi di aglio una manciata di prezzemolo sale In un tegame scaldate l’olio, con la cipolla e l’aglio tritati, poi […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...